SAMUEL

MIEPOESIE

Sottilmente trattengo

quella goccia

di flebile pulsione;

cristallo

di voce infranta,

che di lacrima

in stagno

acutizza il suo lamento.

 

È un grido senza inciso,

un grido che non chiama,

un figlio che non nasce…

…amore che non si ama…

 

[Giovanna Lacedra | 2000]

 

                                                   

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...