Valie Export: “Genital Panic”.

Lei nell'opera

giovanna-lacedra-valie-export-genitalpanic

Valie Export,” Genital Panic” 1968.

Una performance testimoniata da una sequenza fotografica, realizzata per la prima volta presso il teatro comunale di Monaco. L’irriverente artista austriaca espone se stessa, seduta su una sedia. Indossa pantaloni in pelle neri, squarciati esattamente sui genitali. Il corpo vestito, la vagina bene in vista. Resta ferma, immobile, a gambe divaricate. Impugna un fulcile. Guarda dritto negli occhi lo spettatore, o forse “L’altro” maschile.

Eroina della lotta femminista, Valie Export (Linz, 1940) crea e agisce con un solo obiettivo: denunciare  e scardinare la violenza di genere e l’osoleta e riduttiva visione maschilista della donna intesa come mero come bambolina erotica o tata servizievole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...